dalla sesta conversazione

Sì, dopo oltre un secolo di coesistenza tra uomo ed automobile, dopo che, soprattutto qui in Italia, le economie industriali molto si sono connotate sull’automotive, una domanda provocatoria è tanto lecita quanto opportuna ed intrigante; essa è la seguente: cosa sarebbe oggi la società, la business community, se il buon Henry Ford la sua prima T1 l’avesse noleggiata piuttosto che venduta ?

Di certo il nostro mind set sarebbe diverso dall’attuale e ci porterebbe a ritenere naturale che è importante la fruizione delle cose, piuttosto che il possesso delle cose e di conseguenza, pensando e ripensando, e così saggiamente impostando i nostri individuali percorsi di crescita professionale, cominceremmo a pensare a come rendere attrattivo per gli altri il poter accedere alla nostra knowledge.

Per restare all’automotive, pur ribadendo che la riflessione su possesso/fruizione cessione/erogazione è di portata generale, valutiamo come non casuale il fatto che i servizi di noleggio stanno ampliando offering e stanno acquisendo nuove tipologie di utenza.

 

dalla sesta conversazioneultima modifica: 2009-10-11T20:31:00+00:00da vidanto
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “dalla sesta conversazione

Lascia un commento