dalla quarta conversazione

Internet. Si fa presto a dire: “Internet” !! Proviamo ad individuare le connotazioni salienti di questo oggetto misterico, procedendo in guardinga e non solitaria marcia di avvicinamento verso di esso. Primo effetto: abilita il traffico di bit, a sostituzione in tutti i casi in cui ciò sia ragionevolmente possibile, del traffico di atomi. Se compro un prosciutto (DOP, beninteso !) … Continua a leggere

dalla terza conversazione

L’agone abitua al dominio dello zero algebrico, della somma zero. Se c’è uno che vince, c’è indubbiamente uno che perde. Non appartiene al mondo delle favole e non è territorio esclusivo dei buonisti  il fatto acclarato che riassumiamo nel “win win” con un “win” che può essere ancora clonato n volte. E’ così, si vince veramente, nella business community, quando … Continua a leggere

dalla seconda conversazione

Chi non comunica non esiste. Ergo, comunichiamo; altrimenti non esisteremmo. Comunicare, da communis, ovvero mettere insieme. E qui si tratta di mettere insieme e quindi rendere disponibili ad osservazioni, critiche e suggerimenti i propri parti di pensiero, le proprie opinioni. Opinioni in costante work in progress. Si può comunicare meglio prestando attenzione ad un flusso che attenga: a) il “fare … Continua a leggere

dalla prima conversazione

Saper cogliere gli early warnings, questo il primo significativo requisito di cui deve dotarsi chi ambisce, meritoriamente, a responsabilità di management  in un’azienda. E se questo requisito poteva essere importante ma non indispensabile nel passato, anche nel recente passato, allorquando i mutamenti erano lenti e prevedibili, oggi certamente è key factor di sanità aziendale. Nell’approssimarsi dell’ultima era glaciale (da non … Continua a leggere

perchè questo blog

Perchè questo blog. Perchè no, allora vorrei domandare. E allora, in definitiva: certo che sì. Perchè questo blog, almeno nelle intenzioni, espande il luogo dove ci si incontra per tenere il seminario, ne abbatte i confini fisici, scala, muri, orari predeterminati e collegialmente condivisi, ed abilita curiosità e creazioni di pensiero, scambi di opinioni e fertilizzazioni, superando le angustie degli … Continua a leggere